Adachiara Zevi

Adachiara Zevi

in A. Zevi,  L’Italia nei wall drawings di Sol LeWitt, Electa, Milano 2012 Il primo wall drawing, realizzato nell’ottobre 1968, è Wall Drawing 1: Drawing Series II 14 (A&B): due quadrati, divisi ognuno in quattro parti, ognuna delle quali divisa a sua volta in quattro parti, contengono: linee orizzontali, verticali, diagonali nelle due direzioni, e […]

Leggi tutto

in Carla Accardi, cat. mostra, Haunch of Venison, New York, 10 maggio – 26 giugno 2010 Una prerogativa distingue Carla Accardi dagli artisti con cui condivide gli esordi: la capacità di aggiornare nel tempo un linguaggio irriducibilmente pittorico o, meglio, pittorico-astratto. Poiché il tempo in questione si estende per oltre mezzo secolo e assiste a […]

Leggi tutto

in B. Corà (a cura di), Corrado Cagli. Folgorazioni e mutazioni, cat. mostra, Palazzo Cipolla, Roma, 8 novembre 2019 – 6 gennaio 2020, Silvana Editoriale, Milano. Come mai il Consiglio comunale di Gottinga decide di erigere, in tempi non sospetti, un’opera pubblica per ricordare la sinagoga distrutta l’8-9 novembre 1938, durante la famigerata  Notte dei […]

Leggi tutto

In dialogue with Dell Upton In the controversial article published in 2017 in “The New Yorker”, the American historian Ruth Ben-Ghiat poses a disquieting question: “So why is it that, as the United States has engaged in a contentious process of dismantling monuments to its Confederate past, and France has rid itself of all streets […]

Leggi tutto

A partire da un archivio Il Memoriale della Shoah in rue Geoffroy l’Asnier a Parigi è il più grande centro di documentazione sull’ebraismo europeo e sulla Shoah. Annovera, per difetto, 60 milioni di voci, 300.000 immagini, 80.000 libri.La sua storia avventurosa e il carattere pionieristico della sua concezione hanno funzionato da modello per i tanti […]

Leggi tutto