Adachiara Zevi

Adachiara Zevi

premiazione del progetto vincitore per il memoriale a Nonantola E’ stata una bella sfida. In tempi di bulimia memorialistica, ma anche al cospetto di altissimi esempi di architetture e opere d’arte dedicate alla memoria – solo in zona basti pensare al Museo Monumento al Deportato Politico e Razziale di Carpi, al Museo per la memoria […]

Leggi tutto

Discorso per il conferimento, residenza dell’Ambasciatore tedesco a Roma, 28 marzo 2018 Gentile Ambasciatrice, sono commossa e onorata per l’importante riconoscimento che il Presidente federale tedesco ha voluto conferirmi, su sua indicazione. Grazie di cuore. E grazie per consentirmi con questa bella cerimonia di condividerlo con le persone che lo hanno reso possibile con il […]

Leggi tutto

presentazione Teatro   Bibiena, Mantova, 7 settembre 2017 Vorrei porre a confronto tre Giorni della memoria per sottolineare punti di contatto e divergenze, scarti tra premesse ed esiti. Li nomino in ordine cronologico, come li incontriamo nel libro: – Giorno della memoria, il 27 gennaio, istituito nel 2000 su proposta del deputato DS Furio Colombo. Coincide […]

Leggi tutto

in Calendario civile (a cura di Alessandro Portelli), Donzelli Editore, Roma 2017 Tre attitudini accompagnano da sedici anni il 27 gennaio, giorno della liberazione nel 1945 del campo di Auschwitz, scelto nel 2000 dal Parlamento italiano come Giorno della Memoria, con 5 anni di anticipo sugli altri paesi europei. I fautori a oltranza si prodigano […]

Leggi tutto

intervento letto nella seduta solenne del Consiglio comunale di Bologna il 25 gennaio 2016 e pubblicato su “La Rassegna mensile d’Israel”, vol. LXXXI, n.2-3, maggio-dicembre 2015 Il Parco Storico di Monte Sole, il Museo-Monumento al Deportato Politico e Razziale di Carpi, il campo di transito di Fossoli, il memoriale della strage nella stazione di Bologna, […]

Leggi tutto

intervento per il convegno internazionale “El drama de la forma” presso il Museo Espacio di Aguascalientes (Messico), 30-31 gennaio 2016 Il dramma della forma Perché parlare di «dramma della forma» a proposito di Jannis Kounellis? Due ipotesi: l’impossibilità di concepire una forma compiuta, dunque l’inevitabilità del frammento, e le ricadute sulla forma dell’uso “letterale” e […]

Leggi tutto

intervento alla tavola rotonda “Dalla vita al museo: beni culturali ebraici in Italia” organizzata a Ferrara il 19 aprile 2010 in occasione del primo Festival del libro ebraico. Pubblicato in “La Rassegna Mensile di Israel”, vol.LXXV, n.1-2, gennaio-agosto 2009 Cosa vi aspettate di trovare in un museo ebraico, cosa vorreste trovare in un museo ebraico? […]

Leggi tutto