Corriere della Sera, 9 febbraio 1992